android apple arrow cart-big-outline cart-full check chef-hat all-grid bullseye lightbulb circle-medium circle-small clock download download enlarge facebook instagram magnifier menu-arrow-down pointer printer share star twitter user-simple youtube
menu-arrow-down gift-certificate-icon

Porta l'autentico gusto italiano a casa tua. Ti sveliamo come trasformare il tuo barbecue in un vero forno per la pizza: dai tempi di cottura alla guarnizione, dall'impasto alla pietra per pizza da utilizzare.

I segreti per una pizza perfetta

Con i suoi straordinari paesaggi e la sua leggendaria cucina, non meraviglia che l’Italia sia una delle destinazioni turistiche più popolari al mondo. Ma mentre non possiamo spostare il Colosseo da Roma o le gondole da Venezia, c’è un modo semplice per portare a casa un'abitudine tutta italiana. Cucinare una fantastica pizza, con la base sottile e croccante, la mozzarella fusa e dei deliziosi pomodori... proprio come quella di Napoli. Si dice che la parola “pizza” risalga al 10° secolo e che la pizza moderna sia nata sotto forma di pane schiacciato, venduto a Napoli nel 18° secolo. Ora è diventata uno dei piatti più esportati ed ha conquistato anche i fautori della haute cuisine: i francesi consumano circa 10 kg di pizza pro capite all’anno e nel 2015 sono state consumate ben 819 milioni di pizze in tutto il paese. Incredibile!

Facile come una pizza

Il tempo di cottura ideale è di 90 secondi a 450°C

La pizza richiede solo pochi ingredienti e quindi la qualità di ciascuno è fondamentale. La classica pizza napoletana prevede mozzarella, pomodori, basilico e un filo d'olio di oliva, ma non esitate a sperimentare. Dopotutto, siete voi che la mangerete. Molti cuochi usano diverse combinazioni di formaggi per creare sapori e texture più complessi. La ricotta renderà la mozzarella più cremosa, mentre l’asiago aggiungerà acidità. Anche gruviera, provolone e parmigiano sono opzioni molto popolari. Sei uno a cui piace provare gusti nuovi? Aggiungi della carne (salame, prosciutto, salsiccia) o delle verdure (cipolle, carciofi, cavolo nero).

Per un'autentico "cornicione" italiano, la pietra per pizza Gourmet BBQ System Weber è l’alleata ideale di ogni grillmaster. La pietra assorbe l’umidità, creando una pizza cotta alla perfezione, leggera e croccante, senza bruciarla. La pietra è ottima anche per cuocere pane, biscotti e persino patatine.

I nostri consigli per cucinare una pizza napoletana perfetta? Il tempo di cottura ideale è di 90 secondi a 450° C, quindi più alta è la temperatura, migliore sarà il risultato, con un tempo di cottura ridotto. Se si utilizzano i bricchetti, occorreranno circa 8 minuti per la pizza, ma la combustione durerà anche per un paio d’ore. D’altra parte, se si usa il carbone, è possibile ridurre ulteriormente i tempi di cottura a soli 4–5 minuti, in quanto la temperatura nel barbecue sarà più alta, ma bisognerà aggiungere un mezzo cestino di carbone acceso ogni 20 minuti. Se si utilizza un barbecue a gas bisognerà aumentare al massimo la temperatura del bruciatore in corrispondenza della pietra. Buon appetito!

Ingredienti

  • circlePersone: 4 pizze
  • 360ml di acqua
  • 18–20g di sale
  • 2g di lievito
  • 620–650g di farina
  • 250–320g di salsa di pomodoro:
  • 4 cucchiai di olio extra vergine di oliva
  • 320–400 g di mozzarella o fior di latte
  • 1 cucchiaio di origano
  • 20 foglie di basilico fresco
  • Sale, a piacere
  •  
  • Accessori particolari
  • Pala per pizza
  • Pietra per pizza

Istruzioni

  • 1. Lavorare a una temperatura ambiente di 20– 25° C. Versare l’acqua in un mixer, sciogliere il sale, aggiungere il 10% della farina e quindi il lievito. Avviare il mixer, quindi aggiungere gra- dualmente il resto della farina fino a ottenere un composto omogeneo.

  • 2. Lavorare l’impasto a bassa velocità per 20 minuti, fino a ottenere una palla. Per ottenere una consistenza ottimale, controllare la quan- tità di acqua. L’impasto deve essere appiccico- so, morbido ed elastico al tatto.

  • 3. Rimuovere l’impasto dal mixer e metterlo a riposare su una superficie per 2 ore, a una tem- peratura ambiente di 28°C. Tagliare quindi l’im- pasto in palline o “panetti”, da circa 170–230g ciascuno.

  • 4. Mettere i panetti in una scatola o su un vasso- io per la seconda fase della lievitazione, 4–6 ore.

  • 5. Quando il barbecue è pronto, mettere la pie- tra per pizza sul barbecue e lasciarla riscalda- re a temperatura elevata su calore indiretto, per 30–40 minuti. Preparare un cesto pieno di bricchetti o carbone.

  • 6. Condire la salsa di pomodoro con origano e sale. Affettare la mozzarella. Stendere i panet- ti formando dei dischi – al centro, lo spessore non deve essere superiore a 4 mm. Aggiungere un cesto di bricchetti o di carbone al barbecue e chiudere il coperchio. Distribuire un quarto della salsa di pomodoro al centro di ogni base, quindi, con un movimento a spirale, ricoprire tutta la base con la salsa (lasciando 1 cm libero lungo il bordo esterno). Distribuire uniforme- mente la mozzarella su tutte le pizze e quindi aggiungere alcune foglie di basilico e un filo d’olio extravergine d’oliva.

  • 7. Cospargere la pala per pizza con farina per rendere la superficie scivolosa. Utilizzando la pala per pizza, posizionare la pizza sulla pietra per pizza e chiudere immediatamente il coper- chio del barbecue. Cuocere a calore indiretto.

I PRODOTTI CONSIGLIATI: